Abbonamento / Subscription

Ho bisogno d'aiuto: a quali giornali mi abbono? / I need a little help: I'd like a subsciption for some fashion's magazine (I think that some of them are only in Italy).
Opzione 1/first option: Vanity Fair + Glamour.
Opzione 2/second option: Grazia + Flair.
Cerco un giornale di moda con articoli ben scritti, foto, attualità e poca pubblicità. / I'm lookin for a fashion magazine with artcles well written, lot of pics, news and less advertising.
Quindi Vogue no perchè c'e troppa pubblicità. / So not Vogue: there's too much advertising.
Potete aiutarmi? /Can you help me?

Follow Superflua - mente

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazia non è male. Lascerei stare Flair, ti consiglio Elle che ha molti articoli di critica e attualità, anche di interior design, oltre purtroppo a palate di pubblicità, che si possono però ben sopportare nel complesso. Un altra rivista valida è Glamour, meno articoli di attualità ma abbastanza su salute, ambiente eccetera. Entrambe fanno sconti particolari a volte e offrono speciali su sfilate o altro.
Spero di esserti stata utile:)
ciao

Anonimo ha detto...

io ti consiglio Elle + Vanity Fair...il primo lo preferisco ancora di più all'icona Vogue (che tra l'altro le prime 30 pagine sono solo ed esclusivamente pubblicità!!)....e il secondo, per me, è una delle riviste più a 360° che ci sia tutt'ora in edicola! trovi redazionali di qualsiasi argomento..
Anche Glamour non è male,..ed effettivamente fa degli sconti pazzeschi per gli abbonamenti.

ciao e buona lettura!!!

...Stefi... ha detto...

Glamour forever...;-)!

M. ha detto...

io ti consiglio Flair: sì, di pubblicità ce n'è comunque parecchia (anche se meno di Vogue) ma mi è sempre sembrato quello con gli articoli più interessanti (parla anche di arte contemporanea, non solo di moda) e con i servizi più ben fatti. inoltre, come ho scritto una volta, ha le pagine che profumano di thè col latte, il che può essere un ulteriore incentivo.

Elle e Glamour io non li sopporto, così come non sopporto quei giornali che propinano ogni due per tre articoli di costume sulle tendenze della modernità e test e servizi alla sexandthecity del tipo "che single sei?" e "come mai tanti cinquantenni stanno con le ventenni?" io sinceramente li considero alla stregua di Cosmopolitan, soltanto incartati un po' meglio, e ho detto tutto.

Vanity Fair a mio avviso vale (quasi) sempre la pena, anche se ogni tanto fanno dei capitomboli dedicando plurime copertine a tizi e tizie che non li meritano (vedi le decurie di servizi e copertine dedicate, per esempio, a Simona Ventura), però hanno ottime firme come Gad Lerner e Daria Bignardi. Grazia invece è una buona rivista a tutti gli effetti, molto considerata anche nel resto del mondo.

Non so se hai provato a considerarlo, ma a me non dispiace affatto XL, un mensile di moda e arte che esce con Repubblica (ma volendo puoi acquistarlo anche da solo), che trovo intelligente e creativo. però qui non credo si possa fare l'abbonamento!

Posta un commento

Il commento è libero ma i fatti sono sacri.

C. P. Scott